Da Corniglia a Vernazza, lungo il sentiero azzurro

Il trekking da Corniglia a Vernazza

Questa settimana abbiamo fatto trekking da Corniglia a Vernazza. Il sentiero azzurro è tutto bello, ma questa tratta è la nostra preferita. Non possiamo che consigliarvela!

Siamo partiti da Levanto nel pomeriggio, con il treno Cinque Terre Express delle 16.38. Non impiega neppure un quarto d’ora per arrivare a Corniglia. Qui la stazione è sul livello del mare, mentre il borgo è abbarbicato sulla scogliera circa 100m più in alto.

La scalinata che porta in paese, “Lardarina”, offre un panorama bellissimo ed il suo essere a zig-zag ne riduce di molto la pendenza. Se preferite, potete anche optare per il pulmino, incluso nella Cinque Terre Card.

Minibus Corniglia

Corniglia

Prima di incamminarvi lungo il sentiero, vi consigliamo di fare due passi per il borgo che ha origini risalenti all’epoca romana. Il nome deriva dalla Gens Cornelia, proprietaria del territorio dove si è sviluppata la coltura della vite e dell’olivo.

Via Fieschi ad esempio è bellissima: un modello di vicolo ligure pieno di negozzietti tipici e poi porta fino alla piazza centrale, Largo Taragio, con l’oratorio di Santa Caterina e la soprastante piazzetta con vista, il cosiddetto Fosso. Continuando lungo la via poi si arriva al Belvedere Santa Maria… uno spettacolo.

Tornando indietro, passate dalla chiesa di San Pietro e da lì proseguite lungo il carruggio che porta al sentiero n°2. Corniglia vista da qui è splendida.

Trekking da Corniglia a Vernazza

Trekking da Corniglia a Vernazza

Il sentiero si immerge da subito dentro alla macchia mediterranea, con i suoi profumi ed il suo verde intenso. Passato il ponticello sul Rio Groppo, si inizia a salire lungo una bellissima mulattiera a gradoni, circondata da ulivi e muretti a secco.

Una curva panoramica dopo l’altra si raggiunge la frazione di Prevo, a 205 metri sul livello del mare, per poi scendere tra rigogliose piante grasse a picco sul mare fino alla Conca di Macereto.

Dopo poche curve si arriva sopra la torre di guardia medievale e si scopre Vernazza… che dire… una cartolina perfetta!

La passeggiata continua scendendo attraverso il carruggio lato mare, in vernazzese “luvegu” per in ombra e quindi più umido, fino alla famosa piazzetta sul mare dove potrete sedervi ed ammirare la bellezza intorno sorseggiando un bicchiere di Cinque Terre D.O.C. 😉

Non ripartite senza aver visitato la Chiesa di Santa Margherita d’Antiochia ed il Castello Doria! Se poi prendete anche il tempo di perdervi nei carruggi del borgo, meglio 🙂

353

* Questo sentiero è percorribile indossando calzature adatte ed in condizioni meteo idonee. Il tempo di percorso è di circa 90 minuti.
* Vi ricordiamo che il sentiero azzurro è un sentiero a pagamento ed è necessario l’acquisto della Cinque Terre Card.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: